Una giornata con fotografo e wedding planner

foto matrimonio romanticaNegli ultimi mesi che ci separano dalle nostre nozze siamo andati spesso a trovare di persona i nostri sponsor per organizzare il tutto al meglio e ci siamo resi conto di quanto ci piaccia questo tipo di esperienza, perché dietro ogni professionista c'è sempre una persona da scoprire e da conoscere. Cominciamo quindi a raccontarvi la nostra giornata assieme ad Annette Tuxen e ad Antonio Nassa!




annette tuxen weddin planner matrimonio in corso

Avevamo un piccolo problema per la presentazione delle nostre 60 bomboniere poiché, come sapete, sono tutte differenti per forma e dimensione. Come fare quindi per confezionarle tutte quante con uno stile coordinato e, possibilmente, in linea con i colori del nostro matrimonio? Per risolvere la situazione ci è venuta in aiuto Annette Tuxen, wedding planner di Matrimonio in Corso. Siamo andati a trovarla nella sua Novi Ligure per andare a cercare una soluzione. Nonostante Annette avesse un forte mal di schiena è venuta all'appuntamento davanti alla stazione e ci ha portati al suo negozio di fiducia poco distante. Però Annette ha anche una sorpresa per noi... si tratta di un bouquet di origami kusudama realizzato apposta per Chiara, è spettacolare e originale, Chiara non ci pensa su neanche un secondo, si sposerà tenendo in mano questi preziosi fiori di carta piegata!
Arrivati a destinazione capiamo che non si tratta di un piccolo negozio in realtà, ma di un grande centro con dentro tutto ciò che una wedding planner ed una sposa creativa possono desiderare! Come potete immaginare Chiara si sentiva dentro ad un parco giochi... fra articoli per allestimento, decorazioni, scatolette e nastri c'era proprio da perdersi...
bouquet origami kusudamaInsieme ad annette iniziamo a dare un'occhiata alle scatole per bomboniere, ma è subito chiaro che non fanno per noi. Alcune delle nostre bomboniere sono piccolissime, mentre altre sono grandi, comprare scatole di dimensioni diverse, oltre a costare tanto, risulterebbe poco pratico, poiché alcune sarebbero state comunque troppo larghe. Ci muoviamo così verso i sacchetti e le carte per pacchetti... qui abbiamo più fortuna e troviamo grazie ad Annette del tessuto-non-tessuto disponibile in vari colori con il quale si potrebbero realizzare molti pacchetti, poiché la confezione non costa molto e contiene tanti fogli. Non c'è un blu forte come vorremmo, così decidiamo di optare per un vivacissimo arancione! Per i nastri la scelta è un po' più difficile, ma alla fine Annette ci mostra che unendo uno dei blu disponibili ad un nastro bianco un po' più largo e delicato si può ottenere un grande risultato. Ultima cosa a cui pensare per le bomboniere è l'allestimento, la nostra idea è quella di utilizzare dei cesti di vimini che diano un'atmosfera un po' country e Annette ci porta a controllare la sezione dedicata ai cesti. Ce ne sono di tutti i tipi, ma a noi servirebbero piuttosto grandi. Gli unici veramente perfetti sono tre cesti di forma rettangolare. Una volta comprato tutto ciò che ci serve ringraziamo molto Annette per i suoi consigli e averci aiutati in un compito alquanto insolito! Non sapremmo dire a quale wedding planner capita di dover pensare a come allestire la presentazione di 60 bomboniere tutte diverse, ma pensiamo non siano in molti... Proprio in questi giorni insieme alla mamma di Maurizio stiamo impacchettando tutte le bomboniere e siamo contentissimi del risultato, ancora di più se pensiamo a quanto poco abbiam speso per tutto il materiale, in questo caso è stato vero quello che ci ha detto Annette. Basta saper scegliere bene e con poca spesa avrete tanta resa!

antonio nassa wedding photographer low costLa giornata è continuata poi con una visita ad un altro nostro sponsor: Antonio Nassa, che come sapete sarà il fotografo delle nostre nozze. Antonio ci ha invitati a casa sua a Torriglia, un piccolo paese di bassa montagna in provincia i Genova. Appena arrivati sentiamo un gran sollievo per essere scappati alle temperature inclementi della pianura milanese, Torriglia è un posto tranquillo e fresco. Lo stesso Antonio più tardi ci ha parlato della sua scelta di vivere lì piuttosto che in una grande città, ci possono essere alcune difficoltà, ma la qualità della vita di sicuro ci guadagna! Arrivati a casa di Antonio conosciamo la sua famiglia, eh sì, ci sono proprio tutti: sua moglie, la sua bambina e persino i suoi genitori in visita! Tutti ci accolgono calorosamente e ci fanno sentire come a casa nostra, siamo anche invitati a pranzo, durante il quale gustiamo una pasta col pesto fatto in casa, ovviamente buonissima! Più tardi iniziamo a parlare un po' della sponsorizzazione e a conoscerci meglio. 
foto matrimonio naturale stile reportageAntonio ci racconta di come è diventato un fotografo di matrimoni professionista, ci dice quali sono i problemi e le opportunità del suo settore oggi e ci spiega nel dettaglio la sua filosofia di low-cost di qualità che ci è piaciuta fin da subito e che l'ha portato a fondare la sua agenzia Tuofotografo.com. Antonio lavora da solo, quasi sempre senza l'ausilio di assistenti e in ogni matrimonio che fa, mette il 100% del suo impegno e delle sue capacità per fare in modo che i clienti siano soddisfatti. Per fare questo non gli serve avere un negozio fisico, la sua è una vera attività 2.0, digitale, veloce e facile. Antonio ci dice che gli piace sperimentare ed innovare nel suo mestiere, ha introdotto il contratto online, offre un servizio innovativo e divertente come il photo booth, è uno specialista dello stile reportage, con il quale cattura le emozioni di ogni evento, mentre per le foto in posa cerca sempre delle nuove idee originali. 
funny wedding photo boothNoi, nel nostro piccolo, abbiamo cercato su internet alcune di queste idee per lui, ma sopratutto... durante la nostra giornata con lui ci siamo messi d'accordo per fare un photo-shoot decisamente fuori dagli schemi durante la mattina del nostro matrimonio...prima della cerimonia a Palazzo Reale, la sola idea ci affascina, ma è una sorpresa e per ora non possiamo dire altro! Antonio ci mostra anche alcune delle sue foto direttamente sui suoi album di campione, nei quali possiamo vedere effetti, personalizzazioni e l'armonia con cui riesce ad unire le foto naturali dei reportage con quelle in posa... davvero eccellente. 
Ci mostra le scelte per quanto riguarda i tipi di album e le copertine, in particolare Chiara rimane affascinata dall'album con in copertina una foto fermata da uno strato di cristallo, sembra un quadro, un album che a nessuno verrebbe in mente di nascondere in un cassetto! Verso la fine della giornata Antonio deve uscire di casa per degli impegni, così salutiamo tutti quanti e li ringraziamo per la loro gentilezza, mentre ci avviamo verso casa felicissimi della giornata appena trascorsa.

Nessun commento:

Posta un commento