Meraviglie con l'aceto 2: Cura di Piante e Auto, Bucato e Bagno

L’aceto può essere impiegato in mille modi ed ha l’incredibile vantaggio di non inquinare e di non lasciare residui chimici tossici. Non bisogna mai dimenticare però che, nonostante quello che comunemente si è sempre creduto, l’aceto non ha un potere igienizzante, a differenza del bicarbonato. L’aceto e’ un blando disinfettante, più che altro sgrassa e deodora. Si può acquistare al supermercato, non deve essere di alta qualità e quindi è un prodotto utilissimo e a basso costo. Continuiamo quindi insieme a Cristina di Eco Natura Bio a scoprire quante cose possiamo fare utilizzando questo prezioso alleato!


Ecco quindi alcuni modi intelligenti per risolvere dei problemi senza inquinare:

L’ACETO PER FIORI E PIANTE

aceto contro le erbacce
Con l’aceto puro si possono spruzzare le erbacce che escono dal mattonato in giardino o dai bordi del patio. Il giorno dopo sarà possibile estirparle con facilità.
Per aumentare l’acidità della terra nelle zone caratterizzate da acqua molto calcarea diluire 1 tazza di aceto in 4 litri di acqua. Con questo tipo di acqua è possibile annaffiare tutte le piante acidofile da ombra come: azalee, gardenie e rododendri.
Per far respirare meglio le piante ed i fiori in vaso, si deve lavare l’esterno dei vasi in terracotta con acqua tiepida ed aceto. Dopo averli sciacquati, i pori della terracotta saranno liberi e renderanno più facile la ‘respirazione’ delle radici delle piante.
2 cucchiai di aceto e 1 cucchiaino di zucchero, sciolti nell’acqua, favoriscono la durata dei fiori recisi.
Contro le formiche l’aceto spruzzato nelle zone da loro preferite, è un ottimo rimedio.

L’ACETO PER AUTO E UTENSILI

aceto antiruggine
Per togliere la ruggine da utensili o chiodi mettere a bagno per tutta la notte.
Per togliere il calcare dai filtri dei rubinetti di bagno e cucina, come sopra, svitarli, metterli a bagno in una tazza di aceto puro per tutta la notte e al mattino saranno liberi e brillanti come nuovi.
Per pulire le cromature dell’auto o della bici strofinare con una spugnetta imbevuta di aceto puro.
Una soluzione di acqua e aceto spruzzata sui vetri dell’auto aiuta a pulirli ottimamente.
E’ un ottimo antigelo, usatelo per diluire l’acqua dello spruzzatore dell’auto.

L’ACETO PER IL BUCATO E I VESTITI

aceto per fare il bucato
100ml di aceto di mele con 3 gocce di del vostro olio essenziale preferito è un ottimo ammorbidente, mettere  la mistura nell’apposita vaschetta della lavatrice.
Mettete nella lavatrice, almeno due volte al mese direttamente nel cestello, un litro di aceto bianco puro, e fate un ciclo a vuoto a 90 gradi. L'aceto combatterà i cattivi odori e rimuoverà i residui di detersivo e rimuoverà tutto il calcare garantendo la buona salute della vostra lavatrice a lungo.
Spruzzare un po’ di aceto puro sulle macchie prima di inserirli in lavatrice.
l’aceto bianco (o di mele più delicato e meno odoroso) riesce a togliere l’odore di urina da stoffa ed indumenti, va bene per i tappeti che sono stati a contatto con gli animali domestici, per i pannolini lavabili, ecc
Si può lavare in lavatrice la tenda della doccia aggiungendo un bicchiere di aceto all’ultimo risciacquo per eliminare odori, muffa e ruggine.
L’aceto serve anche a togliere il calcare dal ferro da stiro. Basta riempirlo di una soluzione composta per metà di acqua e per metà di aceto, farlo scaldare e fare uscire un po’ di vapore. Poi va spento e lasciato raffreddare in posizione verticale. Infine va svuotato e sciacquato all’interno con acqua.
Se si viene sorpresi da un acquazzone, le scarpe in pelle o camoscio quando si asciugano hanno spesso degli antiestetici segni bianchi, strofinandole con un panno in microfibra bagnato e strizzato in una soluzione a metà con acqua e aceto bianco tornano belle pulite.

L’ACETO IN BAGNO

aceto per la pulizia del bagno
Per combattere la muffa, in un contenitore spray versate un litro d’acqua ed aggiungetevi mezzo bicchiere d’aceto e 15 gocce di tea tree. Spruzzate sulle zone interessate e lasciate agire il più a lungo possibile.
Lo stesso spray può essere utilizzato come prodotto multiuso per la pulizia degli specchi e per la disinfezione dei sanitari. In questo caso, per ottenere un profumo più gradevole ed aumentare l’efficacia, aggiungete altre 10 gocce di olio essenziale di limone.
Pulizie WC. Aceto puro diluito in acqua caldissima versandolo sullo scopino può aiutare a sgrassare e igienizzare. Ricetta per creare un ottimo spray antibatterico: in 1 flacone spray, miscelate 1/2 tazza di aceto bianco, 3 tazze d’acqua, 10 gocce di estratto di semi di pompelmo , o tea tree oil, 1 cucchiaino di sapone liquido biodegradabile, e 10-20 gocce di olio essenziale di lavanda o limone. A questo punto spruzzatelo sui sanitari e su tutte le superfici lisce: il risultato è garantito!
Nel wc lasciar agire puro per tutta la notte, toglierà cattivi odori, macchie e calcare. La mattina seguente strofinare bene.
Una volta al mese pulire gli scarichi con 1 tazza di aceto e una manciata di bicarbonato aggiungendo acqua bollente.
Per pulire la cabina della doccia, passate sul vetro una spugnetta ruvida imbevuta di aceto bianco, poi sciacquate e asciugate molto bene. Nel caso vi fossero tracce di muffa sulla tendina lavatela con acqua e aceto o acqua e sale e riappendetela senza sciacquarla.

Altre ricette per detergenti all’aceto

-Spray per i vetri alla melissa
spray detergente all'acetoPer la pulizia di vetri e specchi vi basterà unire in un contenitore spray 200 ml di aceto bianco e 400 ml di infuso di melissa. Agitate prima dell'uso, spruzzate e passate le superfici in vetro con un semplice panno di cotone.

-Detergente multiuso al limone
Riempite per tre quarti un barattolo di vetro con bucce di limone tagliate a listarelle e ben pressate l'una all'altra e coprite il tutto con dell'aceto bianco. Lasciate riposare il barattolo al buio per due settimane ed in seguito filtrate il liquido ottenuto, che avrà assunto un colore dorato. Potrò essere conservato in un contenitore ben chiuso ed utilizzato, puro o diluito in acqua, come coadiuvante nella pulizia di sanitari, pavimenti, vetri, specchi, piastrelle ed altre superfici dure e resistenti.



detersivi fatti in casa

Nessun commento:

Posta un commento