I vini piacentini del nostro matrimonio vi aspettano!

valtidone winefest tour enogastronomico piacientinoUn po' di  tempo fa vi avevamo parlato del Valtidone WineFest, il tour enogastronomico alla scoperta delle specialità locali della Val Tidone. Ebbene, dopo la presentazione estiva a Milano, il WineFest sta per partire! Fra i partecipanti c'è anche il fornitore ufficiale di vini del nostro matrimonio, l'Azienda Vitivinicola Badenchini, che vi aspetta con tutti i prodotti le sue vigne, come il Dolceperdono (il nostro preferito!) ed il "Tre Noci" Emilia Igt Malvasia Vendemmia Tardiva 2011, che ha ricevuto una menzione dall'Associazione Italiana Sommeliers come uno dei migliori vini dolci dell'Emilia!
Ma veniamo al programma dell'iniziativa, che inizierà domenica 2 settembre a Borgonovo Val Tidone, dove ci sarà  una giornata dedicata, oltre che a tante specialità locali a km zero, ad uno dei vini più tipici del piacentino, l'Ortrugo, proposto in particolare come aperitivo per i vostri happy hour. Il migliore aperitivo verrà premiato da una giuria di esperti. Domenica 9 invece l'appuntamento sarà a Ziano Piacentino, con la tradizionale sfilata di carri allegorici per la festa dell'uva, degustazioni di ricette ispirate alla pancetta DOP e ottimo malvasia per tutti! 
programma valtidone winefest tour enogastronomico piacientinoIl 15 settembre a Nibbiano potrete invece gustare e acquistare vini passiti, autoctoni e DOC, salumi piacentini e godervi la mostra di una singolare artista che utilizza il vino...per dipingere! Il WineFest si concluderà a Pianello il 22 e il 23 settembre, con uno spettacolo pirotecnico sabato sera, mentre la domenica, oltre a visitare 45 stand di produttori locali, potrete anche visitare il Castello di Rocca d'Olgisio o addirittura prendere un elicottero per poter ammirare i vigneti della ValTidone dal cielo! Se siete interessati ai programmi dettagliati delle giornate, potete trovarle sul sito ufficiale del ValTidone WineFest.

badenchini serata di presentazione club milano
Paolo Badenchini, nella foto qui di fianco alla presentazione del WineFest a Milano, oltre ad essere un esperto di vini, è una persona molto simpatica, se non potete partecipare agli appuntamenti del WineFest, vi consigliamo di passare da lui alla loro Enoteca a Borgonovo Valtidone per assaggiare i suoi vini. Se invece amate la comodità dell'acquisto online, Badenchini vi da la possibilità di acquistare i suoi prodotti  direttamente dalla sezione dedicata del sito web.

Il Giro d'Italia in 60 Bomboniere in Veneto!

torre dell'orologio di Piazza dei Signori a Padova
Siamo partiti, sabato 11 agosto, per quella che sarà l'ultima tappa fuori dalla Lombardia del Giro d'Italia in 60 bomboniere. Il nostro itinerario inizialmente comprendeva sia Verona che Padova, ma visto che la nostra Valentina Acquaviva ha avuto un contrattempo che l'ha bloccata a Budapest, non siamo riusciti a passare a trovarla nella città di Giulietta e Romeo. L'abbiamo però incontrata a Milano, dove è venuta a consegnarci la sua bomboniera speciale, di cui vi parleremo dopo. Ora torniamo al nostro viaggio, che ci ha portato a Padova a conoscere Annina Hand Made!

Prima di arrivare, come sempre, abbiamo informato un po' di media locali della nostra iniziativa e questa volta sono state due televisioni a interessarsi alla nostra iniziativa. Il primo appuntamento della giornata infatti, è sia con Annina che con l'inviata di TGPadova, per l'emittente TeleNuovo. Ci troviamo di fronte allo storico Caffé Pedrocchi, che Annina ci spiega essere uno dei simboli di Padova, conosciuta anche come la "città del caffè senza le porte".

E' costruito sotto ad un bel colonnato e nonostante oggi abbia le porte, resta comunque un luogo un po' troppo esclusivo rispetto a quelli a cui siamo abituati. Una volta arrivati anche la giornalista ed il cameraman, ci spostiamo, anche se di poco, e ci sediamo ad un bar lì vicino per iniziare l'intervista. Parliamo per un bel po' di noi due e di come è nata l'idea del giro d'Italia, mentre Annina ci mostra la sua bomboniera e racconta delle sue passioni creative. La bomboniera di Annina è una statuina di due sposini in miniatura in pasta sintetica!
I nostri interlocutori sembrano proprio interessati e questo ci fa tantissimo piacere, dopodiché, iniziamo le riprese vere e proprie, che potete vedere nel filmato qui di fianco, andato in onda sia su  TGPadova, che su TGVerona, dove l'emittente ha la sua sede principale.

Palazzo della Ragione a Padova
Finita la parte mediatica della giornata, salutiamo lo staff della televisione e ci incamminiamo assieme ad Annina alla scoperta della città! Siamo tutti e tre un po' emozionati per l'intervista, ma impariamo a conoscerci presto. Annina ci porta a vedere alcune delle piazze principali del centro Padova, piene di bellissimi edifici storici, alcune delle quali ospitano, oggi come in passato, dei mercati all'aperto. Noi però siamo venuti di sabato in pieno agosto, il che significa che non potremo vedere i mercati, d'altra parte riusciamo a vedere queste piazze totalmente libere. Una cosa che ci sorprende sempre, qui come a Firenze, è che queste piazze siano il centro sia della città, che della vita serale e notturna. A Milano è difficile trovare gente in piazza Duomo dopo le 20.30, a meno che non ci sia un concerto o un altro evento simile e i giovani si ritrovano per lo più in piccole zone fuori dal centro. La prima che percorriamo è Piazza dei Frutti, che vedete qui di fianco, con il Palazzo della Ragione che la separa da Piazze delle Erbe, sull'altro lato. Ha un magnifico porticato! Proseguiamo ancora verso Piazza dei Signori, che ospita una maestosa torre dell'orologio del '500. Si tratta di un orologio astronomico dal quadrante enorme che, oltre a dire l'ora, segna anche mese, giorno e fasi lunari.

Infine giungiamo in Piazza Duomo, che di notte è uno dei posti più gettonati per le uscite. Il Duomo di Padova ha una facciata esterna molto semplice, mentre all'interno ha eleganti e raffinate decorazioni, fra tutti gli elementi antichi che di solito si trovano in una chiesa, c'è anche una serie di sculture modernissime, degli anni '90, poste davanti all'altare che raffigurano i principali santi padovani. 

fontana di Prato della Valle a PadovaIl prossimo luogo in cui ci porta Annina è un po' più lontano, ma vale decisamente la pena visitarlo: il chiama Prato della Valle. E' gigantesco, una delle più grandi piazze d'Europa, ma la sua particolarità è un'altra. Il centro della piazza è costituito da un giardino verde circondato da un fossato ovale pieno d'acqua e da due file di grandi statue, una per ogni lato del fossato. Quattro ponti collegano il giardino al resto della piazza e al centro del giardino c'è una grande fontana. La giornata è caldissima, quindi non sorprende che un posto come questo sia pieno di persone in cerca di un po' di fresco grazie all'acqua e all'ombra degli alberi. 
chiostro della magnolia basilica di Sant'Antonio a PadovaA questo punto giriamo un po' da soli questa bellissima piazza e ci diamo appuntamento con Annina per il pomeriggio. Dopo mangiato ci dirigiamo verso l'altro grande punto d'interesse della città, che i padovani chiamano semplicemente "il Santo". Si tratta della Basilica di Sant'Antonio da Padova, che attira turisti e pellegrini da tutto il mondo. 
facciata basilica di Sant'Antonio a PadovaAppena entrati decidiamo di riposarci dentro ad uno dei numerosi chiostri fino all'arrivo di Annina, perché entrambi siamo un po' stanchi. Si sta molto bene nel chiostro, all'ombra di una grande pianta di magnolia di due secoli. Arrivata Annina, facciamo il giro della basilica, e dei suoi numerosi chiostri. Sembra quasi un piccolo quartiere ed una volta entrati nella chiesa vera e propria, si viene quasi sommersi dalle tantissime decorazioni, in particolare d'oro. La parte più ricca e della chiesa sono la tomba del santo ed il reliquiario, che sembra davvero una stanza di tesori. Fra le reliquie più importanti, c'è la lingua di Sant'Antonio (Padova è detta anche la città del santo senza lingua).


Una volta usciti, ci viene a prendere il fidanzato di Annina, così tutti insieme andiamo a mangiare un gelato artigianale davvero buonissimo! Chiara prende invece la granita alla mandorla, una delle sue preferite. Annina ed il suo ragazzo ci riportano poi nelle vicinanze della nostra auto, è stata una grande giornata, ma purtroppo dobbiamo già salutarli e tornare a casa. Pochi giorni dopo va in onda il primo servizio su Annina e sul nostro viaggio, sul TG di Telecittà, che potete vedere qui di fianco, dal minuto 10.00.




bomboniera materiali di riciclo Valentina Acquaviva
Vi presentiamo invece di seguito, per la prima volta sul blog, la seconda bomboniera del Veneto, creata per noi da Valentina Acquaviva, da Verona. Valentina è un'ex compagna di scuola di Chiara e ha realizzato con materiali di recupero questo portapenne-portabiglietti decorato con colori che non sono affatto casuali, ognuno ha un significato:
il blu è il colore della verità, l'intelletto, rivelazione, saggezza, lealtà, fedeltà, costanza.. tutte doti che un matrimonio deve contenere.. il bianco simbolizza ovviamente la magnanimità, la prudenza, la pietà, la pace e la purezza di questo gesto. A contrapposizione, mischiato a questi due colori c'è l'azzurro, che rappresenta le difficoltà che affronterete sul vostro cammino;
Mentre uno dei porta penne, uno dei cerchi di cartone, non è stato dipinto o ricoperto.. Valentina ci ha spiegato che quella è la nostra ancora neutra, una persona speciale che funge da pilastro per ognuno di noi. 

Bevande estive rinfrescanti e naturali

bevande estive rinfrescanti e naturali
In questi giorni di caldo insopportabile stiamo bevendo tantissimo, com'è giusto fare, ma a volte non basta... servirebbe qualcosa di davvero rinfrescante e rigenerante da bere! Oggi Cristina di Eco Natura Bio ci mostrerà tre ricette di bevande estive perfette per queste giornate. Sono semplici da fare in casa, buone e ovviamente naturali! Lasciamo quindi la parola a Cristina.

Un buon modo per sopportare la calura è quello di preparare in casa delle ottime bevande fresche da conservare in frigorifero pronte all’uso. I succhi di frutta in commercio contengono per lo più solo acqua e zucchero e ce li fanno pagare cari, diamoci da fare, che è meglio!


bevanda rinfrescante ai lamponi
Fantasia al lampone
Per un caldo pomeriggio d’estate con amici e parenti.
Ingredienti:
Agrumi misti: arance, limoni, pompelmi gialli.
Lamponi freschi
Foglie di menta
Ghiaccio
Spremete tutti gli agrumi e inserite i lamponi e le foglioline di menta lavate, mescolate. Assaggiate, dovrebbe essere già giustamente dolce ma se così non fosse, aggiungete un pizzico di zucchero di canna Dulcita (Altromercato-commercio equo e solidale). Lasciate in infusione per un’oretta. Preparate i bicchieri con i ghiaccioli, versate la bibita e gustate vitamine fresche fresche. Se volete potete prepararla in anticipo e riporla in frigorifero a quel punto il ghiaccio sarà solo decorativo e o per conservare la bibita fresca nel bicchiere durante la conversazione.

bevanda rinfrescante di tè verde zenzero e limoneTè verde zenzero e limone
Ottima bevanda energizzante e rinfrescante per tutti.
Ingredienti:
Tè verde  sciolto (non in bustine)
Zenzero fresco
1 Limone biologico
Per un litro di bevanda, versate in un litro d’acqua che sta per prendere il bollore, ve ne accorgete dal fatto che si sono formate delle bollicine sulla parete della pentola, su 3 cucchiai di foglie tè. Non mescolate ma coprite il recipiente. Lasciate in infusione per massimo 4 minuti. Se lo lasciate di più inizierete ad estrarre i tannini e il tè risulterà amarognolo.  Nel tè verde caldo mettete in infusione la buccia del limone e 4 fette di zenzero sbucciato fino a che non sarà freddo. Ora assaggiate se vi sembra abbastanza aromatizzato per il vostro gusto, estraete la buccia del limone e le fette di zenzero altrimenti, potete lasciare tranquillamente tutto sul fondo e mettere la bevanda in una caraffa o bottiglia e riporla a rinfrescare in frigorifero.
Dicono che il tè allo zenzero sia anche afrodisiaco. 
Piacevole serata a tutti. 

bevanda rinfrescante lassi indianoLassì
La tipica bevanda indiana ci viene in aiuto per sedare sete, calura e apportare i preziosi fermenti dello yogurt.
Ingredienti:
500gr di yogurt bianco naturale
250ml di acqua naturale fredda
2 cucchiai di zucchero di canna Picaflor (Altromercato)
Cardamomo in polvere o pestato al mortaio
Mescolate l’acqua con lo zucchero, facendolo sciogliere bene. Aggiungete lo yogurt e mescolate, fino ad ottenere una bevanda molto liquida. Completate con il cardamomo polverizzato e aggiungete abbondante ghiaccio. Il lassì si può aromatizzare alla frutta con l’aggiunta di sciroppi di frutta, specialmente al mango. Conservatelo in frigorifero. Rinfrescante e nutriente.

Una giornata con fotografo e wedding planner

foto matrimonio romanticaNegli ultimi mesi che ci separano dalle nostre nozze siamo andati spesso a trovare di persona i nostri sponsor per organizzare il tutto al meglio e ci siamo resi conto di quanto ci piaccia questo tipo di esperienza, perché dietro ogni professionista c'è sempre una persona da scoprire e da conoscere. Cominciamo quindi a raccontarvi la nostra giornata assieme ad Annette Tuxen e ad Antonio Nassa!




annette tuxen weddin planner matrimonio in corso

Avevamo un piccolo problema per la presentazione delle nostre 60 bomboniere poiché, come sapete, sono tutte differenti per forma e dimensione. Come fare quindi per confezionarle tutte quante con uno stile coordinato e, possibilmente, in linea con i colori del nostro matrimonio? Per risolvere la situazione ci è venuta in aiuto Annette Tuxen, wedding planner di Matrimonio in Corso. Siamo andati a trovarla nella sua Novi Ligure per andare a cercare una soluzione. Nonostante Annette avesse un forte mal di schiena è venuta all'appuntamento davanti alla stazione e ci ha portati al suo negozio di fiducia poco distante. Però Annette ha anche una sorpresa per noi... si tratta di un bouquet di origami kusudama realizzato apposta per Chiara, è spettacolare e originale, Chiara non ci pensa su neanche un secondo, si sposerà tenendo in mano questi preziosi fiori di carta piegata!
Arrivati a destinazione capiamo che non si tratta di un piccolo negozio in realtà, ma di un grande centro con dentro tutto ciò che una wedding planner ed una sposa creativa possono desiderare! Come potete immaginare Chiara si sentiva dentro ad un parco giochi... fra articoli per allestimento, decorazioni, scatolette e nastri c'era proprio da perdersi...
bouquet origami kusudamaInsieme ad annette iniziamo a dare un'occhiata alle scatole per bomboniere, ma è subito chiaro che non fanno per noi. Alcune delle nostre bomboniere sono piccolissime, mentre altre sono grandi, comprare scatole di dimensioni diverse, oltre a costare tanto, risulterebbe poco pratico, poiché alcune sarebbero state comunque troppo larghe. Ci muoviamo così verso i sacchetti e le carte per pacchetti... qui abbiamo più fortuna e troviamo grazie ad Annette del tessuto-non-tessuto disponibile in vari colori con il quale si potrebbero realizzare molti pacchetti, poiché la confezione non costa molto e contiene tanti fogli. Non c'è un blu forte come vorremmo, così decidiamo di optare per un vivacissimo arancione! Per i nastri la scelta è un po' più difficile, ma alla fine Annette ci mostra che unendo uno dei blu disponibili ad un nastro bianco un po' più largo e delicato si può ottenere un grande risultato. Ultima cosa a cui pensare per le bomboniere è l'allestimento, la nostra idea è quella di utilizzare dei cesti di vimini che diano un'atmosfera un po' country e Annette ci porta a controllare la sezione dedicata ai cesti. Ce ne sono di tutti i tipi, ma a noi servirebbero piuttosto grandi. Gli unici veramente perfetti sono tre cesti di forma rettangolare. Una volta comprato tutto ciò che ci serve ringraziamo molto Annette per i suoi consigli e averci aiutati in un compito alquanto insolito! Non sapremmo dire a quale wedding planner capita di dover pensare a come allestire la presentazione di 60 bomboniere tutte diverse, ma pensiamo non siano in molti... Proprio in questi giorni insieme alla mamma di Maurizio stiamo impacchettando tutte le bomboniere e siamo contentissimi del risultato, ancora di più se pensiamo a quanto poco abbiam speso per tutto il materiale, in questo caso è stato vero quello che ci ha detto Annette. Basta saper scegliere bene e con poca spesa avrete tanta resa!

antonio nassa wedding photographer low costLa giornata è continuata poi con una visita ad un altro nostro sponsor: Antonio Nassa, che come sapete sarà il fotografo delle nostre nozze. Antonio ci ha invitati a casa sua a Torriglia, un piccolo paese di bassa montagna in provincia i Genova. Appena arrivati sentiamo un gran sollievo per essere scappati alle temperature inclementi della pianura milanese, Torriglia è un posto tranquillo e fresco. Lo stesso Antonio più tardi ci ha parlato della sua scelta di vivere lì piuttosto che in una grande città, ci possono essere alcune difficoltà, ma la qualità della vita di sicuro ci guadagna! Arrivati a casa di Antonio conosciamo la sua famiglia, eh sì, ci sono proprio tutti: sua moglie, la sua bambina e persino i suoi genitori in visita! Tutti ci accolgono calorosamente e ci fanno sentire come a casa nostra, siamo anche invitati a pranzo, durante il quale gustiamo una pasta col pesto fatto in casa, ovviamente buonissima! Più tardi iniziamo a parlare un po' della sponsorizzazione e a conoscerci meglio. 
foto matrimonio naturale stile reportageAntonio ci racconta di come è diventato un fotografo di matrimoni professionista, ci dice quali sono i problemi e le opportunità del suo settore oggi e ci spiega nel dettaglio la sua filosofia di low-cost di qualità che ci è piaciuta fin da subito e che l'ha portato a fondare la sua agenzia Tuofotografo.com. Antonio lavora da solo, quasi sempre senza l'ausilio di assistenti e in ogni matrimonio che fa, mette il 100% del suo impegno e delle sue capacità per fare in modo che i clienti siano soddisfatti. Per fare questo non gli serve avere un negozio fisico, la sua è una vera attività 2.0, digitale, veloce e facile. Antonio ci dice che gli piace sperimentare ed innovare nel suo mestiere, ha introdotto il contratto online, offre un servizio innovativo e divertente come il photo booth, è uno specialista dello stile reportage, con il quale cattura le emozioni di ogni evento, mentre per le foto in posa cerca sempre delle nuove idee originali. 
funny wedding photo boothNoi, nel nostro piccolo, abbiamo cercato su internet alcune di queste idee per lui, ma sopratutto... durante la nostra giornata con lui ci siamo messi d'accordo per fare un photo-shoot decisamente fuori dagli schemi durante la mattina del nostro matrimonio...prima della cerimonia a Palazzo Reale, la sola idea ci affascina, ma è una sorpresa e per ora non possiamo dire altro! Antonio ci mostra anche alcune delle sue foto direttamente sui suoi album di campione, nei quali possiamo vedere effetti, personalizzazioni e l'armonia con cui riesce ad unire le foto naturali dei reportage con quelle in posa... davvero eccellente. 
Ci mostra le scelte per quanto riguarda i tipi di album e le copertine, in particolare Chiara rimane affascinata dall'album con in copertina una foto fermata da uno strato di cristallo, sembra un quadro, un album che a nessuno verrebbe in mente di nascondere in un cassetto! Verso la fine della giornata Antonio deve uscire di casa per degli impegni, così salutiamo tutti quanti e li ringraziamo per la loro gentilezza, mentre ci avviamo verso casa felicissimi della giornata appena trascorsa.

Scottature da sole, rimedi naturali


scottature solariIn occasione del Ferragosto siamo andati, con alcuni colleghi di Chiara a fare una grigliata sul Ticino, ma ahimè si è scottata tutte le spalle quindi capirete perché questo articolo capita proprio a fagiolo.

Innanzitutto se vi scottate la prima cosa che dovete fare è raffreddare la zona ‘incriminata’. Basta un sacchetto di verdure congelate, da poggiare sulla zona scottata, per sentirsi subito meglio. Almeno la forte scossa di freddo vi darà sollievo per un po’. Potete, altresì, prendere un pezzo di stoffa, possibilmente cotone, va bene anche una maglietta, bagnarla con acqua fredda e applicarla sulla scottatura.

RILASSATEVI NELLA VASCA DA BAGNO con:
l' ACETO - Riempite la vasca con l’acqua tiepida e aggiungete dell’aceto, quello di mele o di vino sono perfetti. State a bagno per un minimo di15 minuti e vedrete che l’aceto agirà sull’epidermide scottata.

rimedi naturali per le scottature con l'avena
la FARINA D’AVENA – La farina d’avena sembra essere davvero miracolosa grazie alle sue proprietà emollienti. Se l’avete in casa potete fare un bel bagnetto a base di farina d’avena. Dopo aver riempito la vasca con acqua tiepida, potete versare due tazze di farina direttamente nell’acqua o riporla in un sacchetto d’organza, da lasciare nella vasca mentre sarete immersi. State a bagno per 30 minuti.


IMPACCHI con:
lo YOGURT – Prendete delle garze e il vostro yogurt, applicatelo sulla zona scottata e poi coprite con le garze. Lo yogurt, grazie ai suoi elementi, vi donerà una buona dose di freschezza, e avrà un effetto emolliente, idratante e rinfrescante sulla vostra pelle.

rimedi naturali per le scottature con il cocco
l'OLIO DI COCCO - Con l’aiuto di un batuffolo di cotone applicate sulle zone interessate dell’olio di cocco che potete acquistare in erboristeria o in un negozio di alimentari etnici. Fate attenzione che l’olio che sceglierete sia completamente naturale e privo di profumazioni di sintesi.


la CAMOMILLA - La camomilla è il calmante per eccellenza e lenisce anche i dolori dovuti alle scottature solari: se ne può preparare un infuso che, raffreddato, potete applicare sulle zone interessate almeno due volte al giorno.

rimedi naturali per le scottature con il bicarbonato
il BICARBOBONATO DI SODIO – Se avete una bottiglietta con spray vuota in casa ricorrete al bicarbonato di sodio. Prendete la bottiglietta, riempitela con acqua fresca e aggiungete mezza tazzina da caffè di bicarbonato di sodio. Vaporizzate sulla scottatura.


rimedi naturali per le scottature con il thè
il THE – Il the è un vero e proprio alleato del corpo. Il the nero è perfetto per le zone sensibili della pelle, fatene un po’, lasciatelo raffreddare e utilizzate uno spray per vaporizzarlo sulla pelle vittima di scottature. In alternativa applicate direttamente sulla pelle delle bustine di tè verde che avrete messo in infusione e poi lasciato raffreddare. Una volta raffreddatosi, potete aggiungere il tè ottenuto all’acqua della vasca per un bagno rinfrescante o applicarlo sulla pelle tramite delle spugnature utilizzando un panno o un piccolo asciugamano.



rimedi naturali per le scottature con l'aloel'ALOE – Abbiamo già parlato delle proprietà dell'aloe contro le scottature QUI. Se riuscite a procurarvene un po’, poggiate la parte carnosa della pianta direttamente sulla pelle scottata! Qualora non l’aveste, provato con un gel all’aloe vera, mettetelo in frigo affinché si raffreddi per bene e poi, delicatamente, spargetelo sulla pelle.


il MELONE, le MELE o le FRAGOLE - Seguendo lo stesso procedimento indicato per l’impacco al cetriolo, potete ottenere del succo dalla polpa di melone per realizzare un impacco dalle proprietà rinfrescanti e allevianti.

la LATTUGA - Fate bollire nell’acqua alcune foglie di lattuga per qualche minuto. Scolatele raccogliendo l’acqua in una ciotola e lasciate riposare il liquido così ottenuto finché non si sarà raffreddato. Utilizzatelo per realizzare delle compresse da applicare sulle scottature con l’aiuto di ovatta o teli in cotone. Verza e lattuga hanno un alto potere disinfiammante.

rimedi naturali per le scottature con le pataterimedi naturali per le scottature con i pomodori
la PATATA o il POMODORO – Togliete dal frigo la verdura (deve essere fredda). Tagliate a fette una patata cruda o il pomodoro e applicatela sulla pelle, garantirà una migliore guarigione. Potete anche grattugiare la patata e fare un impacco con le garze.



rimedi naturali per le scottature con i cetrioli
il CETRIOLO - Il cetriolo presenta proprietà lenitive straordinarie. Per ottenerne il succo, frullatene la polpa e filtratela attraverso un colino molto fitto. Raccogliete il liquido ottenuto in un bicchiere ed applicatelo sulla pelle con l’aiuto di alcuni batuffoli di cotone. Si tratta di un impacco adatto sia per il viso che per il corpo.


il MIELE - Fate degli sciacqui con una soluzione di acqua e miele. Da uno studio del Clinical Research Unit della University of Auckland in Nuova Zelanda, è emerso che il miele accelera i tempi di guarigione, ha proprietà antibatteriche dovute alla presenza di perossido di idrogeno prodotto dalle api nel corso della trasformazione del nettare ed aiuta a rimuovere il corpo morto dei tessuti per una loro più veloce rigenerazione.

Chiaraconsiglia e la creatività per tutti!

logo di chiaraconsiglia
Nel web le creative d'Italia si incontrano, si scambiano idee, suggerimenti e complimenti in una miriade di gruppi e di pagine piene di ispirazione. C'è però una comunità speciale creata da Chiara Crestanello, una blogger ed una vera appassionata  dell’handmade in tutte le sue forme. Chiara ha creato non solo un blog estremamente completo con tantissimi tutorial chiamato Chiaraconsiglia, ma anche un negozio dove potete acquistare deliziosi oggetti in stile shabby chic chiamato Pol&Cler ed un altro blog per accogliere un'altra delle sue grandi passioni: "Chiaraconsiglia Idee per il matrimonio". 
Proprio su quest'ultimo sito, Chiara ha deciso di pubblicare la nostra storia

chiara crestanello col suo bambinosezione negozio articoli per matrimonioChiaraconsiglia è uno spazio all'interno del quale tutte le creative possono esprimersi, ispirarsi, imparare cose nuove e sperimentarle. Una comunità ben gestita e ricchissima di novità che aspetta solo di essere scoperta e che viene apprezzata da tantissime artigiane e hobbiste italiane.

Chiara, però, da qualche mese è anche diventata mamma, nella foto qui a fianco potete vederla con il suo piccolo! Auguriamo a lei e al suo bambino tutto il bene possibile!

Ora che l'avete conosciuta un po' meglio, non ci resta che invitarvi a visitare il suo blog oppure la sua pagina facebook. ^_^

Proposte di matrimonio olimpiche!


proposta di matrimonio alle olimpiadi
E così anche queste olimpiadi londinesi si sono concluse, sperando che vi siano piaciute cogliamo l'occasione per congratularci con tutti gli atleti che hanno partecipato lealmente per la nostra Italia!
L'appuntamento con i prossimi giochi estivi, come saprete, sarà a Rio de Janeiro, in Brasile. Entro il 2016 però le vite di chi ha vissuto queste olimpiadi potrebbero cambiare, di sicuro sono cambiate quelle delle coppie che si sono ufficialmente fidanzate durante questi 16 giorni! 
Quest'anno, dichiarare il proprio amore e fare proposte di matrimonio a Londra durante le olimpiadi è stata un'idea che ha riscosso molto successo! 


In realtà le proposte sono cominciate anche prima della cerimonia d'apertura, già a giugno, il tedoforo David State ha chiesto la mano alla sua fidanzata Christine Langham proprio mentre stava portando la torcia olimpica, una proposta di grande effetto! 

Una simile sorpresa, per la verità, era toccata già a Claire, fidanzata (e ora moglie) di Ryan Clarke, che si è inginocchiato davanti a lei con un anello e con la fiaccola delle olimpiadi invernali di Vancouver 2010, come potete vedere in questo video, un momento molto commovente!


proposta matrimonio yacoubu
Tornando al presente, ha invece fatto il giro del mondo la foto dell'attore italiano Simone Fulciniti che, appena finita la partita finale della pallacanestro femminile fra Francia e Rupubblica Ceca, ha esposto sugli spalti un cartello con il quale chiedeva alla neo-campionessa olimpica Isabelle Yacoubou, di sposarlo! Se non è un momento indimenticabile questo... Sia Isabelle che le compagne di squadra hanno avuto due ottimi motivi per festeggiare insieme quella giornata! 
Invece Holly Bleasdale, saltatrice con l'asta britannica, arrivata sesta alle finali, è passata dalla delusione per il risultato ottenuto, alla gioia più assoluta accettando la proposta di matrimonio del suo fidanzato!

proposta di matrimonio come beckham
Cosa non fanno questi uomini quando vogliono sorprendere la donna che amano? Chiedetelo a Yin Guangheng, che pochi giorni dopo aver la cerimonia di apertura delle olimpiadi, ha ricostruito per la sua fidanzata la scena in cui David Beckham arriva con la torcia su un motoscafo sul Tamigi. Tutto questo per ottenere il sì della sua ragazza, fan sfegatata del giocatore inglese!






Forse meno appariscente, ma sicuramente più gettonata è stata invece la proposta di matrimonio scambiata davanti ai cerchi 
olimpici sul prato di Park Live a Londra. Il primo che ha usato questo luogo per chiedere alla sua ragazza di sposarlo ha detto che ha utilizzato i cinque cerchi per simboleggiare degli anelli di fidanzamento. Dopo di lui oltre venticinque coppie hanno ripetuto la stessa scena davanti ai cerchi in pochi giorni! L'orario più gettonato? Ovviamente al tramonto... La cosa ha preso di sorpresa gli sponsor del parco, non pensavano certo che il loro parco pensato per tifosi e turisti si sarebbe trasformato in un luogo romantico!

Matrimonio sotto alle stelle cadenti...

Chi di voi in queste notti sta guardando in alto nel cielo per vedere uno dei grandi spettacoli che ci offre la natura? Ovviamente stiamo parlando delle stelle cadenti! A qualcuno, però, sognare ed esprimere desideri guardando all'insù potrebbe non bastare... una coppia potrebbe infatti decidere di tenere una speciale cerimonia serale, per sposarsi sotto ad uno dei cieli più romantici dell'anno! E visto il periodo, perché non approfittarne per organizzare un matrimonio a tema stelle cadenti? Per poter godere appieno del cielo notturno, sarebbe opportuno scegliere di effettuare le cerimonia  al tramonto, per poi cenare e ammirare le stelle durante il ricevimento.
notte stelle cadentiLa location dovrebbe essere scelta abbastanza lontano dai principali centri abitati, magari un agriturismo, e dovrebbe essere appositamente preparata con illuminazione soffusa. 
lanterne di carta stellesacchetto lanterna stelleNoi suggeriamo delle candele oppure delle lanterne di carta, meglio ancora se l'illuminazione riprende il tema, con disegni o forme di stelle, come quelle presentate qui di esempio.


allestimento palloncini stellePer rendere l'atmosfera più festosa si può optare invece per delle composizioni di palloncini che richiamino le stelle cadenti.

invito cielo stellatoinvito a tema stellePer annunciare agli invitati la vostra idea di condividere con loro lo spettacolo celeste, mandate  delle partecipazioni appropriate, se non le trovate con le stelle, anche blu scuro va benissimo (potete farci voi le stelle con alcuni punti dorati.)
torta nuziale stelle cadentiUna torta a tema stelle porterà allegria e movimento al momento del taglio, di qualsiasi colore essa sia. Al contrario di quelle che vi mostriamo qui, non è affatto necessario sacrificare il cake topper se lo volete!

orecchini brillanti stelle cadenti
fermacapelli stella cadenteVeniamo ora a quella che, fra le stelle della serata, sarà sicuramente la più luminosa: la sposa! 
L'ideale sarebbe un vestito semplice che consenta di fare una romantica passeggiata sul prato per osservare il cielo col proprio marito. Il tema delle stelle cadenti può essere ripreso facilmente con gli accessori, preferibilmente con brillanti o cristallo, come orecchini, fermacapelli e, perché no, anche con le fedi. 

lampade volanti lanterne del cielo

Alla fine della serata, se non siete riusciti ad esprimere un desiderio ad una stella cadente, potrete allora farlo con una lampada volante, che lo porterà su in alto per voi. Lanciare le lampade insieme ai vostri ospiti sarà un po' come se la ricambiare il dono con delle stelle ascendenti!




luci sul soffittosoffitto con luci a stelle
Nel malaugurato caso in cui il tempo non dovesse consentire di vedere le stelle, c'è comunque un'alternativa che, anche se non altrettanto suggestiva, riuscirà a dare un tocco romantico alla vostra festa: utilizzare delle luci per riprodurre il cielo stellato sul soffitto della sala interna della vostra location oppure sotto ad una tenda.