Viaggio di nozze in mezzo alla natura!


Continuando il racconto della nostra terza tappa, volevamo dedicare un po' di spazio anche all'idea di un viaggio di nozze a contatto e alla scoperta della natura! E' una cosa forse un po' sottovalutata, ma conoscere e ammirare le cose belle che il mondo ci offre è importante e fa sempre sentire meglio. Non ci credete? Vediamo se riusciamo a convincervi raccontandovi cosa abbiamo fatto il 2 maggio...
Stiamo per lasciare Caltanissetta e prima di partire verso Agrigento riusciamo a salutare Stefano del B&B Santa Lucia, lo ringraziamo ancora per l'ospitalità e l'aiuto nell'organizzare il programma di questa giornata! Oggi il nostro punto di arrivo sarà Sciacca per incontrare Margherita, in arte DarkSwan Creazioni. Però prima di parlarvi del nostro incontro con lei e degli splendidi momenti passati a Sciacca, vi vorremmo descrivere le bellezze naturali che ci siamo fermati a vedere lungo la strada!

Ci sono infatti alcuni posti che ci hanno detto di non perdere, primo fra tutti, la Valle dei Templi di Agrigento! E' un luogo famoso in tutto il mondo per le rovine monumentali risalenti ai tempi della Magna Grecia. Il complesso è molto esteso e, naturalmente, pieno di turisti. Le colonne e i gli antichi templi sono decisamente il luogo favorito per le foto ricordo di tutti coloro che passano nelle vicinanze. Anche se questo è il luogo più visitato, nella provincia di Agrigento, come abbiamo avuto occasione di vedere, ci sono tantissimi altri posti altrettanto incantevoli... ci sembra ora di andare scoprirli, che ne dite?


Il primo che abbiamo visto è la Scala dei Turchi a Realmonte, una formazione rocciosa bianca fatta a scalini davvero particolare che si staglia sulla costa da decine di metri d'altezza. Per andarla a vedere ci sono due strade, una più corta ma ripida ed una un po' più lunga, ma agevole al ritorno. Sulla spiaggia vicino alla Scala c'è un tratto molto verde con dei piccoli sentieri e poco dopo, dei bassi scogli delimitano delle pozze d'acqua che restano un po' isolate dal mare... andiamo a provare la temperatura e... è perfetta! Non sarà abbastanza profonda per fare un bagno, ma per giocare un po' con le gambe in acqua sì. Da lontano le persone che si "arrampicano" sulla scala si distinguono chiaramente sulle rocce bianchissime, uno spettacolo mai visto!

Stefano ci aveva anche consigliato altre due spiagge da andare a vedere, un po' più nascoste, meno conosciute, ma riusciamo a passare solo dalla prima di queste. La località si chiama Giallonardo e una volta arrivati possiamo assicurarvi che il panorama merita davvero, guardate che spettacolo offre questa costa! Abbiamo ancora molta strada prima di arrivare a Sciacca e decidiamo che l'ora di pranzo si avvicinata a sufficienza. Da queste parti però trovare
un posto per mangiare risulta un po' più difficile del previsto, tant'è che durante la ricerca arriviamo persino in un prato dove la strada è molto stretta.

Non tutte le deviazioni inaspettate però sono una cosa negativa, infatti in quel prato ci ritroviamo a pochissimi metri da un bellissimo cavallo bianco, apparentemente libero visto che non ci sono recinti. Inutile dire che dalle nostre parti non esiste possibilità di vedere una cosa del genere! Siamo rimasti un po' a guardarlo, ma poi lo abbiamo lasciato in pace e proseguendo abbiamo trovato da mangiare! Ora, l'ultimo posto che vorremmo visitare prima di arrivare a Sciacca è poco distante...



Si tratta della riserva del WWF di Torre Salsa, situata lungo la costa di Siculiana, che ospita istrici, molte diverse specie di uccelli e, occasionalmente, anche tartarughe marine che vengono a deporre le loro uova! Bhé certo non ci aspettavamo di vedere tutta questa fauna, dato l'orario e lo scarso tempo per esplorare la riserva, però siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla assoluta cura con cui è conservato questo territorio, del quale vi facciamo vedere alcuni scorci! Che ne pensate? Per noi è un posto fantastico, bisognerebbe solo andarci quando il sole batte di meno...



Speriamo che questo pezzo di Sicilia che abbiamo voluto farvi scoprire vi sia piaciuto quanto è piaciuto a noi. A noi fa piacere il fatto che in un viaggio di nozze come questo ci sia stata l'occasione di stare spesso in mezzo alla natura. Certo solitamente in luna di miele ci si rilassa e ci si gode la vita di coppia, ma anche riprendere il contatto col mondo che ci circonda e che spesso ignoriamo è una cosa emozionante da fare insieme!
Continuate a seguirci nel nostro Giro d'Italia in 60 Bomboniere, le prossime volte vi racconteremo i nostri incontri con Margherita e con le creative di Palermo: Iride Art e Dolce Mondo DiWilly Wonka! ^_^

Nessun commento:

Posta un commento