Caltanissetta : un giorno nel cuore della Sicilia!


Primo Maggio, su coraggio! Una giornata di festa per tutti i lavoratori ed una giornata di viaggio per noi! Oggi lasciamo la Sicilia orientale ed il suo profumo di fiori e mare, oggi andiamo a scoprire il cuore dell'Isola: Caltanissetta, dove una nuova creativa ci aspetta per trascorrere una giornata insieme. Oggi conosceremo Fabiana Di Stefano, una artista del decoupage, del ricamo e del trucco! 
Lasciamo per l'ultima volta alle spalle l'accogliente Villa Glicine di Taormina e ci mettiamo in cammino. L'entroterra della Sicilia è bello quanto le sue coste ed la strada scorre velocemente durante le prime ore della mattinata.


Eccoci con Fabiana!
Fabiana viene a prenderci appena arrivati in città e ci fa accomodare in casa sua invitandoci a restare per pranzo. Conosciamo così la sua gentilissima madre e iniziamo tutti insieme a vedere alcune delle creazioni di Fabiana. Fra le tegole, le scatoline decorate, e i ricami, c'è anche la nostra bomboniera: uno splendido vassoio in legno raffigurante due cigni innamorati realizzato con il decoupage pittorico! Se volete conoscere altre creazioni di Fabian          potete visitare la sua fanpage su facebook Le Creazioni di Fabiana. Anche il fidanzato di Fabiana ci raggiunge prima del pranzo, così conosciamo anche lui e coccoliamo il simpatico cane di Fabiana: Ettore. Parliamo e facciamo le fotografie sul balcone, dal quale si può ammirare una bella vista dei territori circostanti. 
Pranziamo quindi tutti insieme, Fabiana e sua madre hanno cucinato la pasta intainata, una ricetta tipica di Gela (città d'origine della mamma), molto buona e sostanziosa, poi per secondo delle grandi polpette e dei petti di pollo al latte! Siamo già sazi, ma si sa che non si può resistere a qualche altra piccola tentazione come la macedonia e dei piccoli cannoli.
L'Abbazia di Santo Spirito
Di pomeriggio invece, Fabiana decide di truccare Chiara per mostrarci cosa sa fare con matite e pennelli! Dopo esserci fatte così belle, siamo pronti tutti quanti ad andare un po' in giro e Fabiana e il suo fidanzato ci portano a vedere l'Abbazia di Santo Spirito, una chiesa davvero antichissima, pensate che risale al XII secolo! Davvero caratteristica, con l'esterno di pietre a vista e un interno con affreschi ed una fonte battesimale molto particolari. Una volta usciti ci scattiamo qualche foto ricordo e poi... ci accorgiamo di avere un bisogno impellente di scarpe nuove! No, non si tratta del solito "non ho niente da mettermi" detto sbuffando davanti ad un armadio stracolmo... effettivamente in viaggio non ci siamo portati altre paia di scarpe e quelle abbiamo addosso al momento non sembrano poter reggere i giorni di viaggio che ci rimangono.
Quindi Fabiana e il suo fidanzato ci accompagnano pazientemente ad un vicino centro commerciale per trovarne un paio, impresa che a Maurizio è riuscita, ma a Chiara no... Comunque sia, non avevamo mai visto un centro commerciale con tanti fiori, guardate voi stessi!
Tornati a casa di Fabiana è quasi sera ormai e tra poco dovremo incontrarci con il proprietario del B&B Santa Lucia, che ci ospiterà per questa notte. Salutiamo e ringraziamo molto Fabiana per la bella giornata passata assieme e ci avviamo verso il centro di Caltanissetta. Ci impieghiamo un po' a trovare la strada giusta, ma alla fine troviamo il posto grazie al signor Stefano, il proprietario. Stefano ci fa entrare nel B&B, proprio davanti alla chiesa di Santa Lucia e dalle foto appese alle pareti della camera, arriviamo a parlare della sua passione per la fotografia e per i viaggi.
La stanza è davvero tanto ampia in quanto tutto il piano della palazzina è per noi per stanotte. Stefano, sapendo dove siamo diretti il giorno dopo, verso Sciacca, ci aiuta scrivendoci un itinerario dettagliato di cose che possiamo andare a vedere lungo la strada, tutte a pochi minuti l'una dalla altra. E' molto molto gentile, ci descrive tutti questi posti che conosce bene e ci dice come arrivarci, in questo modo possiamo progettare cosa fare domani prima di addormentarci! Dobbiamo proprio ringraziarlo perché senza di lui il giorno dopo non avremmo mai scoperto alcuni posti fantastici... ma questo ve lo racconteremo un'altra volta!  

Nessun commento:

Posta un commento