Consigli per la scelta dell'abito da sposa

Diciamocelo, l'abito da sposa è quasi il simbolo del matrimonio, non siete d'accordo? Non è solo un abito, ma L'Abito, è ciò che indosserete nel momento in cui sarete al centro dell'attenzione generale...aiuto, mi sto montando l'ansia da sola, santo cielo!!
In commercio ne esistono di tutti  i tipi e per tutti i gusti dai più austeri ai più "panoramici", dal bianco ai colori più sgargianti, dai modelli dalla linea più semplici a quelli più sfarzosi con balze e pizzi. Ovviamente più un vestito è lavorato e i materiali usati sono pregiati e più il prezzo aumenterà. Così può capitare di dover rivedere un po' le proprie aspettative se si dispone di un budget inferiore a quello dell'abito dei nostri sogni, oppure perchè non pensare di prenderlo usato? Alla fine se è in buono stato cosa vi cambia se prima di voi l'ha messo qualcun'altra? Senza contare che, ammesso che non abbiate una parente serpente nel settore moda sposa chi mai se ne accorgerà se quel vestito è di una o due stagioni prima? Non siete obbligate mica a mostrare la ricevuta di pagamento e quindi nemmeno ad ammettere di averlo preso di seconda mano se avete paura della reazione dei parenti. Ci sono un sacco di siti che vendono begli abiti a prezzi contenuti, un esempio ne è NozzeFurbe. Oppure potete noleggiarlo o prenderlo sponsorizzato come propone l'Atelier Matrimoni e Dintorni, potete addirittura provare a vincerlo, come sto facendo io, al concorso di Miss Cenerentola (votatemi qui, grazie!!) o di VivaLowCost. Potete disegnarlo e farvelo fare su misura, potete utilizzare quello della sorella, dell'amica o della tal parente oppure potete realizzarlo voi stesse, come ha fatto questa ragazza spendendo la vertiginosa cifra di 10 dollari, sì, sì avete capito bene, 10 dollari!


Che sia acquistato, noleggiato o sponsorizzato ricordatevi: provatene tanti! Capita che lo stile che vi piaceva tanto in verità addosso a voi non stia tanto bene, o, al contrario, che qualcosa che non normalmente non sarebbe mai e poi mai passato per la vostra testa come scelta, in realtà vi stia una favola, provate, provate, provate e divertitevi!!
Ecco qualche consiglio trovato sul sito di lemienozze.it:
- per un matrimonio cattolico celebrato in Chiesa, sarebbe opportuno che il vostro abito fosse bianco, avorio o in una di queste sfumature, gli altri colori sono piu' adatti alle seconde nozze;
- nella scelta del colore dell'abito tenete conto della vostra carnagione
- spesso viene sottovalutato, ma non dimenticatevi che ciò che sarà esposto durante la cerimonia sarà la vostra schiena e non il davanti, prestate quindi attenzione a drappeggi e similari in modo da non ritrovarvi con foto in cui sembrate un fagotto informe;
- per spose un po' avanti negli anni non sono molto indicati abiti romantici, di tulle, con ampie gonne vaporose, preferite piuttosto, senza rinunciare al lungo, abiti lisci e scivolati o sobri come nello stile Impero;
- per il matrimonio civile l'eleganza consiglia un vestito corto o un tailleur, ma oggi risultano adeguati anche abiti da sposa lunghi o da sera;
- la sposa invernale potrà scegliere un abito leggero, ma dovrà proteggersi con una mantellina o una cappa in cachemire o altra lana pregiata;
- le scarpe, i guanti e gli accessori dovranno essere adeguati all'abito da sposa;
- stessa regola vale per il trucco della sposa e l'acconciatura, se dovete fare le prove con il parrucchiere portategli una foto vostra con addosso l'abito.

Nessun commento:

Posta un commento