Tre metodi per risparmiare sul matrimonio

Il modo più innovativo e intraprendente di risparmiare sulle spese del proprio matrimonio è quello di organizzare delle nozze con lo sponsor. In che modo questo sistema vi permette di risparmiare? Il concetto è molto semplice, chiedendo ai vari fornitori coinvolti solitamente nella preparazione di un matrimonio (fiorista, catering, fotografo, ecc..) uno sconto sui propri prodotti o servizi in cambio di pubblicità da parte della coppia. Per poter avere un buon matrimonio sponsorizzato è importante però anche saper venire incontro alle esigenze degli sponsor nei costi a loro carico.

Un esempio è affidarsi al fai da te, uno sponsor sarà più propenso ad aiutarvi sapendo che il suo investimento può essere così diminuito, invece di chiedergli dei candelabri d’oro ad esempio, potreste prenderne di legno grezzo e dipingerli assieme. Ci sono tantissime cose che potete realizzare con le vostre mani, come ad esempio delle bomboniere artigianali come le nostre.Non temete che non siano perfette, è possibile infatti raggiungere dei risultati di sicuro effetto anche senza grandi abilità manuali. Lo stesso vale per molti tipi di decorazioni per l’allestimento, magari utilizzando in modi originali materiali di riciclo per un tocco eco-chic, noi ad esempio, abbiamo chiesto a Dove per Magia di decorare il gazebo, invece che con metri di tulle, con origami come questi realizzati con pagine colorate di vecchie riviste. 


Infine, se siete patiti di video e tecnologia, potete anche realizzare delle bellissime video-partecipazioni, come quelle proposte da Nonsolofoto Poirino, che offre fra l'altro pacchetti davvero convenientissimi.

Al ricevimento invece una grossa somma di denaro va per il vino, provate a cercare fra i viticoltori locali e presso le cantine sociali e accordatevi per prendere delle damigiane non etichettate invece delle bottiglie, potrete servirlo in brocche, e così non saranno solo convenienti, ma anche a km zero!

Ultima cosa importante, il giorno delle nozze è certamente da ricordare… ma cosa fare se non riuscite a trovare un fotografo alla portata delle vostre tasche? Un’idea potrebbe essere quella di posizionare tante macchine fotografiche usa e getta ai tavoli degli invitati (come quelle proposte da e-speciale.it), lasciando loro la libertà di immortalare i momenti che più gli piaceranno. In questo modo l’onere di far le foto non ricadrà su un unico invitato, che altrimenti non riuscirebbe a godersi la festa e avrete tanti punti di vista differenti.

Cena di San Valentino

Clicca sulla foto per ingrandirla

Il bon ton nelle partecipazioni di matrimonio


In quasi tutti i matrimoni la compilazione delle partecipazioni è un momento di grandi tensioni e pressioni da parte delle famiglie...e di terrore per gli sposi nel caso abbiano deciso di seguire il bon ton, situazione che farebbe in modo che la scelta non spetti a loro, ma ai rispettivi genitori. Ovviamente, mentre i papà ondeggeranno fra una versione di Steve Martin in "Father of the bride" e una del capofamiglia de "Il mio grosso grasso matrimonio greco" ci saranno le mamme che vi elencheranno tutte le motivazioni per cui non potete avere solo 20 invitati, ma per forza 200: la famiglia Bianchi ti ha sempre invitata a battesimi, comunioni e cresime quindi sarebbe scortese non invitarli; i Rossi ti hanno vista crescere quindi sono come una seconda famiglia; i cugini di secondo grado della mamma bisogna invitarli per forza che sennò si offendono se inviti i cugini di terzo grado e non loro (poco importa se quest'ultimi li vedi quasi tutti i giorni e gli altri non li hai mai visti, non sia mai che si offendano); per non parlare poi delle animosità fra parenti, anche stretti a volte (sono le peggiori), per cui sai fin dal principio che qualsiasi cosa decidiate non andrà bene, che sia invitare uno solo, invitarli tutti e due o non invitare nessuno. Se invece siete voi a scrivere la lista e la pressione dei famigliari diventa eccessiva ricordatevi sempre i piani B e C: prima il mio preferito, mandate tutti a quel paese e fate una fuga d'amore con solo voi due e se proprio dovete, i testimoni e i genitori da un'altra parte, lontano da tutti quanti; piano C, quello che abbiamo adottato noi, ignorate le famiglie e decidete voi senza condizionamenti, tanto in ogni modo facciate, purtroppo, qualcuno sicuramente avrà da ridire su qualche scelta; se queste due soluzioni invece non vi garbano affatto, ebbene, armatevi di santa pazienza e di un sano spirito zen.
Superato lo scoglio di chi invitare e chi no finalmente arriva il momento di preparare le partecipazioni della discordia. Per gli appassionati del bon ton le regole sono: 
- ogni cartoncino deve essere tagliato a mano...credo che sia il punto meno utilizzato in assoluto ormai 
- il colore dei cartoncini possono spaziare fra bianco, ecrù, panna o avorio....una vasta scelta come potete vedere
- la dimensione delle partecipazioni deve essere di 12,5 x 16,5 cm 
- il testo deve avere carattere corsivo inglese, vergato con inchiostro seppia o grigio scuro. 
Dovranno essere fatte a nome dei genitori e il costo è a carico di quelli di lei. Le partecipazioni classiche riportano in alto a sinistra nome e cognome dei genitori della sposa, e a destra, di quelli dello sposo; al centro ci saranno luogo, giorno e ora della cerimonia, nella riga sottostante l'indirizzo del luogo dove si terrà la celebrazione; in basso a sinistra l'indirizzo della casa di lei, a destra di quella di lui; se volete potete anche scrivere dove la coppia andrà a vivere. 
Ricordatevi però che la partecipazione riguarda solo la cerimonia, per il ricevimento bisognerà fare un invito a parte su un cartoncino più piccolo del primo e dovranno essere messi nella stessa busta. 
Il tutto dovrà essere spedito uno o due mesi prima tenendo conto del tempo di ricezione per chi vive all’estero.

Ultimo esame....

Oggi Maurizio ha dato l'ultimo esame universitario, tedesco orale e scritto. Io ero stratesa anche se cercavo di non darglielo a vedere. Stanotte non ha dormito neanche un minuto e ha ripassato tutto il tempo. Stamane presto è uscito e io, pur di non stare in casa a guardare ogni secondo il cellulare in attesa del responso sono andata a fare un po' di straordinario al lavoro anche se era il mio giorno di riposo.
Fortunatamente è andato tutto bene è passato con 28. Non sapete che sollievo, l'ansia mi ha fatto venire l'acidità di stomaco. Ora ci vuole qualcosa di speciale per festeggiare, che ne dite di questo?

Dolcezze di Zucchero alla Fiera Sposami

Da qualche giorno Dolcezze di Zucchero, ha lanciato una nuova sorprendente iniziativa per chi continua a seguirle. Marianna e Donatella parteciperanno alla fiera "Sposami" che si terrà alle Ciminiere di Catania dal 4 al 12 Febbraio 2012. Innanzitutto facciamo loro i nostri migliori auguri, in secondo luogo veniamo alla sorpresa..

...che amore questo bimbo...comunque la sorpresa è che regaleranno 50 biglietti gratuiti per l'ingresso in fiera ai primi 50 che invieranno una mail a: info@dolcezzedizucchero.com con oggetto"fiera le ciminiere".
Non è una bella notizia? E a proposito di ciò...sul loro blog troverete una sezione dedicata tutta alle belle notizie, dove ognuno può aggiungere la propria, non è una cosa carina? Che aspettate? Cliccate QUI
Mi raccomando raccontateci poi come è stata la fiera...

Consigli per la scelta dell'abito da sposa

Diciamocelo, l'abito da sposa è quasi il simbolo del matrimonio, non siete d'accordo? Non è solo un abito, ma L'Abito, è ciò che indosserete nel momento in cui sarete al centro dell'attenzione generale...aiuto, mi sto montando l'ansia da sola, santo cielo!!
In commercio ne esistono di tutti  i tipi e per tutti i gusti dai più austeri ai più "panoramici", dal bianco ai colori più sgargianti, dai modelli dalla linea più semplici a quelli più sfarzosi con balze e pizzi. Ovviamente più un vestito è lavorato e i materiali usati sono pregiati e più il prezzo aumenterà. Così può capitare di dover rivedere un po' le proprie aspettative se si dispone di un budget inferiore a quello dell'abito dei nostri sogni, oppure perchè non pensare di prenderlo usato? Alla fine se è in buono stato cosa vi cambia se prima di voi l'ha messo qualcun'altra? Senza contare che, ammesso che non abbiate una parente serpente nel settore moda sposa chi mai se ne accorgerà se quel vestito è di una o due stagioni prima? Non siete obbligate mica a mostrare la ricevuta di pagamento e quindi nemmeno ad ammettere di averlo preso di seconda mano se avete paura della reazione dei parenti. Ci sono un sacco di siti che vendono begli abiti a prezzi contenuti, un esempio ne è NozzeFurbe. Oppure potete noleggiarlo o prenderlo sponsorizzato come propone l'Atelier Matrimoni e Dintorni, potete addirittura provare a vincerlo, come sto facendo io, al concorso di Miss Cenerentola (votatemi qui, grazie!!) o di VivaLowCost. Potete disegnarlo e farvelo fare su misura, potete utilizzare quello della sorella, dell'amica o della tal parente oppure potete realizzarlo voi stesse, come ha fatto questa ragazza spendendo la vertiginosa cifra di 10 dollari, sì, sì avete capito bene, 10 dollari!


Che sia acquistato, noleggiato o sponsorizzato ricordatevi: provatene tanti! Capita che lo stile che vi piaceva tanto in verità addosso a voi non stia tanto bene, o, al contrario, che qualcosa che non normalmente non sarebbe mai e poi mai passato per la vostra testa come scelta, in realtà vi stia una favola, provate, provate, provate e divertitevi!!
Ecco qualche consiglio trovato sul sito di lemienozze.it:
- per un matrimonio cattolico celebrato in Chiesa, sarebbe opportuno che il vostro abito fosse bianco, avorio o in una di queste sfumature, gli altri colori sono piu' adatti alle seconde nozze;
- nella scelta del colore dell'abito tenete conto della vostra carnagione
- spesso viene sottovalutato, ma non dimenticatevi che ciò che sarà esposto durante la cerimonia sarà la vostra schiena e non il davanti, prestate quindi attenzione a drappeggi e similari in modo da non ritrovarvi con foto in cui sembrate un fagotto informe;
- per spose un po' avanti negli anni non sono molto indicati abiti romantici, di tulle, con ampie gonne vaporose, preferite piuttosto, senza rinunciare al lungo, abiti lisci e scivolati o sobri come nello stile Impero;
- per il matrimonio civile l'eleganza consiglia un vestito corto o un tailleur, ma oggi risultano adeguati anche abiti da sposa lunghi o da sera;
- la sposa invernale potrà scegliere un abito leggero, ma dovrà proteggersi con una mantellina o una cappa in cachemire o altra lana pregiata;
- le scarpe, i guanti e gli accessori dovranno essere adeguati all'abito da sposa;
- stessa regola vale per il trucco della sposa e l'acconciatura, se dovete fare le prove con il parrucchiere portategli una foto vostra con addosso l'abito.

Annuncio per tutte le creative

Ciao a tutte,
il concorso per creative su Pinspire e' annullato. Ho chiesto il permesso agli amministratori del social network per organizzarlo, ma siccome sarebbe stato il vostro concorso dentro al concorso a cui sto partecipando io, mi hanno detto di no, vedremo di organizzarne noi uno fra di noi ^^

Le vostre bomboniere comunque partecipano al mio concorso per spose quindi sostenere la creativita' sosterra' anche me, mi aiutate a vincere il concorso?

Come si fa? ecco qui:

Clicca qui http://www.pinspire.it/board/show/113434
entra come fb e clicca su "SEGUI" in alto a destra
clicca mi piace, commenta tutte le foto che ti piacciono di questo album, se vuoi puoi anche condividerle tramite il tasto "ripin" presente a fianco di ogni foto

Grazie,
Chiara

Nuovo concorso per creative su Pinspire

Care creative,
attraverso NozzeFurbe sono venuta a conoscenza dell'esistenza di Pinspire, un nuovo social network dedicato interamente alle immagini. Penso potrebbe esservi molto utile per far conoscere le vostre creazioni, quindi per farvi prendere un po' la mano e darvi visibilità, ho deciso (ormai Maurizio non fa testo ;P) di bandire un nuovo concorso aperto solo alle nostre creative del Giro d'Italia in 60 bomboniere.

REGOLAMENTO
1) Le foto in gara saranno quelle delle bomboniere create per noi, tutte le creative quindi sono automaticamente iscritte, ma per confermare dovranno andare sul nostro blog e cliccare a destra MI PIACE alla fan page del nostro reality (vedi foto) visitabile anche a QUI

2) Andate qui http://www.pinspire.it/board/show/113434  accedete come profilo facebook (non c'è bisogno di registrazione) e cliccate su "SEGUI" in alto a destra e su "MI PIACE" (vedi foto)
3) Invitate quanti più amici potete a votarvi, vincerà chi avrà sotto alla propria foto più "mi piace", "commenti" e "ripin" (vedi foto) e dovranno essere follower (=seguitori)


Ricapitoliamo cosa dovrete dire ai vostri sostenitori:

Clicca qui http://www.pinspire.it/board/show/113434
entra come fb e clicca su "SEGUI" in alto a destra
clicca mi piace, commenta e "ripinna" tutte le foto che ti piacciono di questo album.


4) Il concorso inizierà il 14 Gennaio 2012 e finirà il 18 Febbraio 2012
5) Per garantire l'equità del concorso se sotto le foto ci saranno commenti o mi piace o ripin antecedenti alle 00.00 del 14 Gennaio verranno scalati dalla somma finale
6) Ripin, commenti e mi piace hanno tutti il medesimo valore di una singola unità

PREMIO
La prima classificata vincerà MILLE inviti verso la sua fanpage/profilo di facebook, questo significa che inviterò mille dei miei amici ad andarla a trovare (sento già il crampo al dito ;P) + un articolo dedicato interamente a lei sul blog http://chiaraemaurizionozzeconlosponsor.blogspot.com/
La seconda classificata vincerà 100 inviti verso la sua fanpage/profilo di facebook + un articolo dedicato interamente a lei sul blog http://chiaraemaurizionozzeconlosponsor.blogspot.com/
La terza classificata 50 inviti verso la sua fanpage/profilo di facebook + un articolo dedicato interamente a lei sul blog http://chiaraemaurizionozzeconlosponsor.blogspot.com/

Per chi si innamorasse di Pinspire e volesse utilizzarlo ecco un video tutorial che vi spiega in pochi passaggi come muovere i primi passi






Mi raccomando utenti fate vedere a queste ragazze e a queste signore quanto apprezzate le loro creazioni!!!

La borsa delle donne, un mistero..

Scena tipica che si svolge in casa nostra da quando conviviamo



ormai quando io rispondo cosi', Maurizio mi porta direttamente la borsa e fa cercare la cosa in questione a me

Matrimoni invernali

I patiti di "Game of thrones" alias "le cronache del ghiaccio e del fuoco" si domandano cosa dirà Eddard Stark quando effettivamente l'Inverno arriverà sui Sette Regni, cambierà il motto della sua casata? Non si sa, ma intanto in Italia è arrivato.




L'inverno è ritenuta bassa stagione per i matrimoni, ma riserva sicuramente dei lati positivi. Innanzitutto non dovrete accapigliarvi con altre spose per avere la precedenza in una location, ci sono posti che anche in questa stagione sono suggestivi, come La Volta del Vescovo coperta di neve.






Se fate una cerimonia civile potrete anche dilungarvi un attimino di più senza che il sindaco o chi per esso vi butti fuori a calci mentre con una mano addita l'orologio e con l'altra fa entrare l'altra coppia.





I costi saranno più ridotti e potrete usare bellissime mantelline calde (ci teniamo a ricordarvi che ne esistono di meravigliose ed ecologiche, siamo contro le pellicce vere, non mettetevi addosso dei cadaveri!!). Potrete scegliere fra stole, cappottini e coprispalle...come delle vere principesse russe, senza tuttavia dover grondare sudore sotto il solleone estivo



Le foto all’aperto saranno bellissime ed i colori toni dei paesaggi innevati e dei cieli invernali
saranno uno sfondo perfetto per i vostri indimenticabili scatti come questi immortalati da NonSoloFoto Poirino; e la luna di miele sarà altrettanto interessante ed economica e potrete scegliere come destinazione un paese caldo, scappando dal rigido inverno italiano, una località montana con i suoi paesaggi suggestivi e le sue romanticissime baite, o infine le città d’arte, che soprattutto nel periodo natalizio danno il meglio di loro stesse, a questo proposito troverete un sacco di spunti su VacanzeFaiDaTe








Per i fiori potreste indirizzarvi sulle Stelle di Natale che in questo periodo costano pochissimo, il nostro fiorista Fagnani ha organizzato spesso matrimoni invernali, ecco un allestimento, ma questi fiori naturalmente non sono gli unici che si possono utilizzare...


A proposito di allestimenti, l'inverno fornisce svariati spunti raddoppiati dalla presenza del Natale e del Capodanno. Quando ero piccola ed ero in montagna i miei nonni mi portavano a fare le passeggiate nel bosco e quando era tutto innevato lo chiamavo il bosco degli gnomi. La neve rende tutto più magico non trovate? Se anche voi siete di questa opinione allora questo cake topper follettoso, naturalmente fatto con le vostre fattezze, potrebbe fare al caso vostro, e' in fimo, super leggero ed e' opera di Sara Manis de La bottega delle Janas. E che dire di questi portatovaglioli con fiocco di neve creati da Dolcezze di zucchero?











E i segnaposto? Lì c'è davvero l'imbarazzo della scelta, guardate le proposte di Dolci Peccati, Dolcezze di Zucchero, E-Speciale...

Infine ecco alcune idee per gli allestimenti le prime due sono proposte da Fagnani Fiori...











questa invece e' la proposta di Ivana Ravizza di Le rose di Ivana, i fiori sono interamente fatti a mano da lei con la carta crespa.