Dal diario di Sara 1

Visto che l'articolo sull'addio al nubilato vi è piaciuto così tanto vi riporto tre racconti tratti dal diario della nostra sponsor Sara Manis. Sono tre resoconti diversi per tre spose molto diverse fra loro.

Dal diario di Sara
"La prima fra tutte le cose da tenere in considerazione quando si organizza una festa di addio al nubilato è assolutamente il carattere e la personalità della sposa!!! Aggiungete a questo solamente un pizzico di pepe in più, se necessario.......è inutile mettere una sposa pudica in esagerati imbarazzi o una sposa peperina in una situazione di noia mortale, o farla sentire a disagio in un posto che magari non è confacente alle sue abitudini e modo di fare....ricordatevi sempre una cosa fondamentale: la festa è la sua, non la vostra...è lei che dovete per prima far divertire e vedrete che di conseguenza anche voi passerete una delle serate più belle nelle quali abbiate mai sperato.....perchè organizzare un addio al nubilato e vedere poi che il vostro piccolo impegno è riuscito appieno è una gran soddisfazione!!
Seconda cosa sempre conforme alla futura sposa: la lista delle invitate.....per questa potete anche chiedere consiglio direttamente all'interessata......ci sono addii al nubilato numerosi e altri molto intimi....dipende tutto dal gradimento della protagonista! Per esempio io ho organizzato un addio al nubilato dove erano presenti tuuuuutte le donne della vita della sposa (compresa la mamma e le zie!!!), in un altro invece eravamo solamente 5!!
Considerate e fatte queste prime cose potete iniziare a pensare a come vorreste che fosse l'addio al nubilato della vostra amica/sorella/cugina........ e anche alla cifra che vorreste spendere per ricordini, gadget e logistica......perchè solo dopo aver deciso il tutto potrete chiedere una quota di partecipazione alle altre invitate!

Vi elenco tre addii al nubilato che ho organizzato, l'uno completamente diverso dall'altro!

PRIMO: ero la testimone della sposa: una ragazza abbastanza pudica, che però non ama le consuetudini ma le cose particolari, fuori dal conformismo! Ho pensato di organizzare la festa in un locale in affitto dove poter appendere cartelloni e allestire una specie di “palco” per un festival a cui ho dato il nome di un tipico detto sardo “primo festival del gia dasi fatta bella” (si dice agli sposi e significa letteralmente: l'hai fatta bella...l'hai combinata....!! una sorta di: volevi la bicicletta e adesso pedala! Un detto per prendere in giro il legame eterno che gli sposi hanno scelto di creare). E' lo stesso addio al nubilato in cui ho invitato mamma e zie....ma anche amiche scout di ogni età e vecchie compagne di liceo!! Ognuna di loro ha messo una quota per organizzare il “festival” mentre per quanto riguarda il mangiare ho fatto come usiamo noi scout: ognuno porta qualcosa, è divertente e si mangia davvero bene e abbondantemente perchè vien fuori un buffet con di tutto e di più!!!
Siamo tutte arrivate prima e la sposa è entrata camminando su un tappeto (di carta crespa!!!!) rosso ed è stata presentata (da me!!) al microfono tra gli applausi di tutte!! Anche il pubblico è stato presentato al microfono e tutte sono state al gioco alzandosi e salutando!!!! Come si farebbe in un festival reale!!!
Considerando che la sposa non ama certi tipi di cose che sono classiche negli addii al nubilato ho pensato che come regali per la serata sarebbero state carine delle cose divertenti, piccantine ma non troppo a cui ho ovviamente fatto la presentazione consegnandole in diversi momenti della serata tra una pappata e l'altra (aiutata dalla mia amica e da mia sorella che faceva la valletta) con tanto di microfono e sottofondo musicale! Completino intimo sexi ma anche mutandoni della nonna “per non dover usare la scusa del mal di testa”....grembiulino con la stampa di una mega tettona simpaticissimo!! due salvadanai a forma di pesce che manda baci, uno rosa e uno celeste “nei quali mettere una moneta per ogni bacio del buongiorno e buonanotte....così si inizia a raccimolare”!!

L'abbiamo agghindata con corona e scettro di quelli in plastica ridicolicissimi che usano le bambine per giocare e l'abbiamo fatta sfilare sul tappeto rosso!!! Il pezzo forte della serata è stata la condivisione dei matrimoni delle partecipanti: ognuna di loro (quelle sposate ovviamente!!) ha portato il proprio album di nozze...e avevamo anche un filmino che abbiamo proiettato....uno dei matrimoni piu comici perchè a vedere ora i due protagonisti non diresti mai che il giorno del loro matrimonio avessero pianto così taaaaaantooooooo......!!!! Abbiamo riso tantissimo nel vedere come negli anni la moda dell'abito e dell'acconciatura sia cambiata.....quelli degli anni '90 erano una cosa inguardabile e le stesse spose si chiedevano come avessero fatto a portare nei capelli cotonati quei diademi insulsi e quei vestiti con 10 strati di tulle e maniche sbuffate!!! Molte di noi si sono riviste piccine o piu giovani in quegli album!!! è stata una cosa carina e divertente! Non è mancato il karaoke....e essendo un festival anche l'oscar d'oro: fatto in cartone e con la faccia del futuro marito!!!

to be continued.....

Nessun commento:

Posta un commento